Runeterra – Akshan e Riven #8

0

Bentornati nella nostra rubrica del giovedì, è appena sbarcata la Rovina nel mondo di Runeterra: Akshan e Riven sono qui per salvarci!

Le Sentinelle della Luce

Il mazzo prevede uno stile di gioco piuttosto lineare: potenziare le vostre unità e colpire il Nexus del vostro avversario grazie ai pezzi con sopraffare.

Mazzo Sentinelle

Codice: CEBQKBAHLWAADAQBQMAYUAIEAMBQCAYGA4AQIAYTAIAQIBZGAMCAGAQVCYBACBADB4AQIBZ3

Mobalytics: https://lor.mobalytics.gg/it_it/decks/c3o72i0b8sdgtsjc3g0g

Gameplay

Giocate i seguaci in curva e puntate a far salire di livello Akshan il prima possibile. Una volta che avete giocato Riven, sfruttatela il più possibile per infliggere ingenti danni all’avversario grazie ai frammenti. Non usate mai (o quasi) la Lama dell’Esiliato prima di attaccare, non dovete perdere il vostro attacco passando l’iniziativa.

Una volta terminato il countdown del Palazzo del Condottiero se siete in vantaggio scegliete di evocare il Destriero di Arenaria, o nel caso in cui aveste già molte unità con sopraffare il +1/+0 . Qualora non foste in vantaggio schiacciante vi consigliamo di scegliere l’altra opzione.

Dal countdown del secondo monumento invece, scegliete l’opzione che per voi può portare alla vittoria il prima possibile, considerando che, ad esempio, la possibilità di scegliere il bloccante può essere potenzialmente letale se disponete di un alleato con sopraffare, che vi ricordiamo, nel caso in cui non abbiate ancora potenziato Riven, prenderà +4/+2 e scudo magico.

Altre Opzioni

Tra le opzioni possibili c’è la possibilità di giocare più Saltarocce che Tessitrice di Rune, Cavalcarovine al posto di Gladiatore a Riposo e magari potreste divertirvi a sperimentare con i diversi incantesimi a raffica potenziano i vostri alleati.

Questo è tutto dalla rubrica di Runeterra con Akshan e Riven, vi aspettiamo in live su Twitch e non dimenticatevi di passare nella community Instagram tutta italiana di Legends of Runeterra @legendsofruneterraitaly e nel loro canale Discord!

Altri Mazzi:

Ora siamo anche su Twitch.