Resident Evil Village – Provato

0

Durante lo showcase del 21 gennaio 2021 Capcom, ha annunciato che sarà possibile scaricare, da ieri 22 gennaio 2021, una versione di prova per PlayStation 5 di Resident Evil Village. Come se ciò non bastasse, la casa del Sol Levante ha anche rivelato la presenza di un secondo titolo: Resident Evil RE:Verse. Quest’ultimo sarà gratuito acquistando Resident Evil Village e si mostrerà semplicemente come un multiplayer online giocabile da 4 a 6 giocatori. Fatta questa piccola premessa GamesHelp è pronta a portavi nel vivo dell’azione e vi ricordiamo, inoltre, che il lancio del gioco è previsto per l’anno corrente.

All’inizio della demo ci troveremo prigionieri in un seminterrato che sembra esser stato utilizzato per scopi loschi e macabri. Risolvendo qualche piccolo rompicapo riusciremo a trovare un grimaldello che ci permetterà di aprire una porta ed entrare in una villa. Proprio quest’ultima, almeno nell’androne principale, sembra richiamare la celebre tenuta del primo capitolo. Anche in questo caso, dopo aver girovagato, risolto qualche indovinello e incontrato quella che sembra essere una potenziale nemica da sconfiggere in una futura boss-fight, riusciremo ad aprire la porta che dovrebbe portarci alla salvezza. Utilizziamo il termine “dovrebbe” perché non appena aperta ci sarà una “gentil” donna ad attenderci.

Resident Evil Maiden

Vi sembra tutto facile vero? Questo perché non avete idea di quanto il setting del nuovo titolo sia coinvolgente e terrorizzante. L’audio del gioco sembra, infatti, essere davvero ben curato e ricrea degli effetti che vi faranno accapponare la pelle. Per non parlare poi della sensazione di essere perennemente inseguiti da qualcosa o qualcuno pronto a farci tirare le cuoia. Insomma, rimanere al sicuro e tranquilli in quest’opera non è affatto contemplato, anzi, preparatevi a saltare letteralmente dalla vostra postazione di gioco.

Resident Evil Village
A prima vista sembra gentile, vero?

Potervi dire se siamo entrati veramente nella nuova generazione solo tramite una versione di prova non è possibile, ma siamo davanti a un ottimo prodotto. Il colpo d’occhio generale è davvero sorprendente e ci ha fatto esclamare il tanto agognato “WOW per più volte durante il gameplay. Per non parlare poi dei giochi di luce, fantastici, e dell’illuminazione a dir poco perfetta. I riflessi della stessa, sia su superfici solide che liquide, sono sorprendenti, soprattutto se ci si ferma a pensare di essere su una console.

Odore di next-gen?

Diciamo che questo “odore” si sente, e tanto, ma una piccola pecca che abbiamo riscontrato è nel dettaglio. Avvicinandoci, infatti, agli oggetti non sembrano poi così belli, soprattutto per alcune texture. Vi ricordiamo, però, che stiamo parlando di una versione di prova e sicuramente il tutto verrà aggiustato a dovere. La cosa che ci ha fatto storcere di più il naso, invece, è stato il non utilizzo del DualSense di PlayStation 5 e intendiamo che tutte le feature introdotte con il nuovo sistema di controllo di Sony non sono state utilizzate in questa demo.

Resident Evil Village
Che dire, un bella stanza…

Siamo fiduciosi in Capcom, che sicuramente nella versione finale saprà come sfruttare al meglio il controller sopracitato. Nel complesso, però, la casa produttrice giapponese è riuscita a creare un’atmosfera davvero molto inquietante e spettacolare. Il titolo, per lo meno nella sua versione di prova, si mostra un degno successore del precedente capitolo. GamesHelp è soddisfatta di quanto provato e non vede l’ora di mettere le mani sul prodotto finito.

Ora siamo anche su Twitch.